Una Tirreno – Adriatico nel nome di Scarponi

1e811638-f623-11e7-bcb1-641e9222eb46_169_l

Il ricordo commosso di Michele Scarponi e la scelta dell’arrivo della 5a tappa nella sua città, Filottrano, hanno aperto questa mattina, nello splendido scenario della Sala Macchi all’interno del Santuario di Loreto,la presentazione della 53esima edizione della Tirreno-Adriatico in programma dal 7 al 13 marzo.

Un percorso classico con la Cronosquadre di aperturasul lungomare della Versilia a Lido di Camaiore (21,5 km – tappa 1); due tappe per velocisti (tappa 2 Camaiore–Follonica e tappa 6 Numana–Fano); due frazioni adatte ai finisseur (tappa 3 Follonica–Trevi etappa 5 Castelraimondo–Filottrano, la “Tappa dei Muri”); un arrivo in salita  (tappa 4) – che porterà il gruppo da Foligno a Sarnano (Sassotetto) con oltre 14 km di ascesa finale. Si chiude (tappa 7) con la classica cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10 km.

 

Alcune statistiche:

 

2017, l’edizione colombiana: due vittorie di tappa (Quintana sul Terminillo e Gaviria a Civitanova Marche) e la classifica finale (Quintana): l’edizione 2017 è stata quella con i maggiori successi per la Colombia, che per la prima volta ha vinto con due atleti diversi alla Tirreno – Adriatico. Prima del 2015 (Quintana sul Terminillo), la Colombia non aveva mai vinto alla corsa dei due mari.

 

Scarponi: Il Grande Ciclismo approda per la prima volta a Filottrano. Scarponi salì per tre volte sul podio finale della Tirreno – Adriatico: vincitore nel 2009; secondo (con lo stesso tempo del vincitore Stefano Garzelli) nel 2010 e terzo dietro a Cadel Evans e Robert Gesink nel 2011.

 

Sagan a caccia di record: il tricampione del mondo Peter Sagan, che ha onorato con la sua presenza la Tirreno – Adriatico dal 2012 in poi, ha raggiunto nel 2017 quota 7 vittorie ed è ad un solo successo dagli 8 di Alessandro Petacchi, Moreno Argentin e Giuseppe Saronni, che occupano la terza posizione di tutti i tempi, dietro a Roger de Vlaeminck (15 vittorie) e Oscar Freire (11).

 

Quintana e Nibali: 2 successi nella generale. Sia Vincenzo Nibali che Nairo Quintana hanno vinto due volte la Tirreno – Adriatico: un solo atleta si è aggiudicato più edizioni della corsa dei due mari, Roger de Vlaeminck (6).

 

Un tris che manca da 10 anni: l’ultimo atleta a vincere 3 tappe in una sola edizione alla Tirreno – Adriatico fu Oscar Freire, nell’edizione 2008.

 

Digiuno Italia: i corridori italiani stanno vivendo il digiuno di vittorie di tappa più lungo nella storia della Tirreno – Adriatico. La sequenza di tappe senza vittorie italiane ha toccato nel 2017 quota 17 frazioni consecutive. L’ultimo successo italiano alla Tirreno – Adriatico fu siglato da Adriano Malori nella cronometro d’apertura dell’edizione 2015.

Commenta per primo l'articolo Una Tirreno – Adriatico nel nome di Scarponi

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*