Tour tappa 4

Al Tour non c’è niente di scontato, neanche nelle tappe sulla carta più facile, come questa da Lorient a Pontivy. Il successo nella terza frazione è andato a Tim Merlier (Alpecin-Fenix), che aveva già vinto la tappa di Novara al Giro d’Italia: il belga è stato ottimamente lanciato dalla maglia gialla Mathieu Van der Poel e sul traguardo ha preceduto il compagno Jasper Philipsen. Quarto Davide Ballerini, quinto Sonny Colbrelli. Bene Nibali, 21° a 14” e ora decimo in classifica a 55 secondi da Van der Poel. Tantissime le cadute, l’ultima ai 150 finali che ha visto protagonisti Peter Sagan e Caleb Ewan, rimasto a terra dolorante. Ma la notizia che può sconvolgere il Tour è quella di un’altra caduta, quella ai meno 9,5 dall’arrivo di Primoz Roglic che tra l’altro aveva già perso un uomo importante come Robert Gesink, sempre a causa di una caduta che aveva visto coinvolto anche Geraint Thomas, poi riuscito a rientrare. Lo sloveno della Jumbo Visma, con una vistosa ferita al gluteo sinistro, è arrivato al traguardo con 1’21” di ritardo dal vincitore.

Commenta per primo l'articolo Tour tappa 4

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.