PILLOLE DA TOUR: ARUUUU!

5 Tappa del Tour de France e primo arrivo in salita.
La Planche des Belles Filles, non certo un Galibier ma comunque una salita di 5 km piuttosto impegnativa, il finale con tratti  al  20%.
Insomma un arrivo per campioni,  nel 2012  frullatore”Froome  fece notare il suo talento, staccando persino il suo capitano Wiggins.
Nel 2014 toccò a Nibali trionfare iniziando proprio qui il suo volo che lo portò a Parigi in maglia gialla.
Insomma a La Planche des Belles Filles vince chi ha le gambe di un campione.
E proprio da campione oggi ha vinto Fabio Aru, impresa che a noi italiani  ci rende  ancora più orgogliosi vedendolo a braccia al cielo con la maglia tricolore.
La cronaca dice che la tappa è stata caratterizzata da una fuga partita dai primissimi chilometri, fuga in cui era presente anche il belga Gilbert ( nel giorno del suo compleanno) e anche l’ultimo  ad essere ripreso dal gruppo,
BMC stranamente dietro a tirare e la SKY a ruota in attesa della salita finale
La corsa è poi esplosa all’attacco della salita di La Planche des Filles. Kwiatowski è stato il primo umo SKY ad entrare in azione sgretolando il gruppo con la sua andatura. Ma l’azione decisiva è nata a poco più di 2 km dall’arrivo, quando Aru, all’improvviso si è alzato sui pedali e ha apero il gas  senza che nessun corridore gli prendesse la ruota.
La sua è stata una cavalcata vincente fino al traguardo, con continui rilanci di velocità, mente dietro  Martin, Froome, Porte , e Bardet. In leggera difficoltà Bardet , Contador, e soprattutto Quintana.
Sul Palco delle premiazioni : Aru vincitore di tappa e  a Froome maglia gialla
Certo siamo alle prime tappe e il Tour offre ancora molto, ma qualche cosa già lo sta dicendo
Bellissimo lo spettacolo di pubblico con tantissima gente lungo le strade lungo il percorso : il Tour è sempre il Tour.
PAOLO GALAZZI
FOTO MUZZI/CICLISMO OGGI

Commenta per primo l'articolo PILLOLE DA TOUR: ARUUUU!

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.