Lotto Soudal: addio all’alcol per i corridori

Nessun “terzo tempo” stile rugby, solitamente a base di birre, per lo staff di Lotto Soudal nel 2020: il team belga ha deciso di bandirlo per chiunque faccia parte della squadra. I ciclisti, naturalmente, erano già stati banditi dall’avvicinarsi a un bicchierino, ma adesso tocca all’intero gruppo di supporto, meccanici compresi. La nuova regola draconiana ha qualche eccezione: alle vittorie e ai compleanni sarà ancora consentito brindare con un bicchiere di champagne, ma per il resto l’intera squadra è a becco asciutto da questo gennaio nei campi di allenamento e nelle gare.

“Rimaniamo una squadra amichevole -dichiara il boss di Lotto Soudal, John Lelangue al quotidiano belga Het Nieuwsblad.-, ma senza alcol. Anche bere caffè insieme è bello”. Lelangue ha inoltre negato che la misura sia stata decisa dopo l’incidente in auto da brillo, e conseguente sospensione per un mese, dell’allenatore, Kevin De Weert, alla vigilia della Vuelta dell’anno scorso.

Commenta per primo l'articolo Lotto Soudal: addio all’alcol per i corridori

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.