Il Giro sbarca in Sicilia

Il Giro sbarca in Italia e i big non possono più nascondersi nella prima delle due frazioni siciliane: 3500 metri di dislivello e arrivo in salita sul vulcano più alto d’Europa. Proprio così, dopo il giorno di riposo la Corsa Rosa riparte con una tappa di media montagna da Avola, tocca il centro del Barocco siciliano a Noto, per poi omaggiare le zone di Pantalica e Vizzini. L’avvicinamento al vulcano è un continuo saliscendi, e la salita finale, che si conclude al rifugio Sapienza come in altre occasioni, affronta un percorso inedito. Gli arrivi in salita del Giro sono cinque: Etna, Blockhaus, Cogne, Castelmonte e Marmolada. Oggi si comincia con la prima battaglia.