Giro Rosa: è subito spettacolo

La prima tappa in linea del Giro da Zoppola a Montereale Vacellina di 122,250 km ha dato un’importante scossa alla classifica. Decisivo l’attacco delle olandesi Annemiek Van Vleuten e Anna Van der Breggen insieme alla campionessa d’Italia Elisa Longo Borghini. La volata a tre è stata vinta dalla Van Vleuten, ma grazie al vantaggio acquisito nella cronosquadre indossa la maglia rosa l’olimpionica Van der Breggen con 18” sulla connazionale. Ottima terza l’azzurra, che si posiziona al terzo posto anche nella classifica generale a 26”.

Al traguardo della 2^ tappa pagano un distacco di 1’54” le immediate inseguitrici regolate dalla polacca Katarzyna Niewiadoma, quarta davanti alla statunitense Megan Guarnier e alle australiane Shara Gillow e Amanda Spratt (Aus). Leggermente dietro l’ucraina Yevgeniya Vysotska, ottava a 1’59”. Si è classificato a 2’37” dalla vincitrice il secondo gruppo regolato dall’olandese Lucinda Brand, nona, seguita dalla cubana Arlenis Sierra.

La tappa odierna è stata caratterizzata dalla fuga di Hanselmann (Cervelo Bigla) e Koster (Veloconcept), con quest’ultima che è passata al comando nei tre traguardi volanti di inizio tappa. Al km 86, con l’avvicinamento alla salita di Forcella di Pala Barzana (846 m, 2° cat.) il gruppo torna compatto, e sulle prime rampe parte la fuga decisiva: il terzetto al comando attacca al km 95, nonostante il tentativo di inseguimento da parte dI Ii Spratt e Guarnier, raggiunte poi anche da Gillow e Niewiadoma.

Domani terza tappa, nella Marca trevigiana, da San Fior a San Vendemiano (100 km) con il Muro di Ca’ del Poggio (1,2 km al 12,2% con punte del 18%) a 38 km dall’arrivo

Commenta per primo l'articolo Giro Rosa: è subito spettacolo

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.