Giro dell’Emilia start list e dettagli

La grande attesa è ormai terminata e domani sarà il grande giorno del doppio appuntamento del Giro dell’Emilia – Granarolo e il Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite che vedranno al via alcuni tra gli atleti e atlete più rappresentativi del movimento internazionale.
Alla classica maschile parteciperanno tra gli altri i vincitori dei tre grandi giri del 2019: Egan Bernal (Tour de France), Richard Carapaz (Giro d’Italia) e Primoz Roglic (Vuelta Espana), vincitore tra l’altro della cronometro del Giro d’Italia con arrivo al San Luca, che per la prima volta in questa stagione si incontreranno nella stessa gara.
Tra gli altri partecipanti di particolare interesse sarà la presenza di Vincenzo Nibali (Bahrain Merida), del terzetto del Team Ineos, Tao Geoghean HartGianni Moscon e Diego Rosa, del portacolori della Trek Segrafredo Giulio Ciccone, miglior scalatore al Giro d’Italia 2019 e due giorni maglia gialla al Tour de France, degli spagnoli Mikel Landa e l’ex campione del mondo Alejandro Valverde (Movistar Team) e del vincitore dell’edizione 2017 della classica del San Luca, Giovanni Visconti. Il portacolori della Neri Sottoli Selle Italia KTM non sarà l’unico che potrà puntare al bis nel Giro dell’Emilia Granarolo, tra i pretendenti al successo figurano infatti anche il colombiano Esteban Chaves (Mitchelton Scott), primo nel 2016, Diego Ulissi della UAE Team Emirates che vinse nel 2013 e un altro colombiano, Carlos Alberto Betancur (Movistar Team) che conquistò l’Emilia nel 2011 oltre a Robert Gesink (Team Jumbo Visma) autore di una storica doppietta nel 2009 e 2010.
Tra gli altri big in gara da sottolineare la presenza di Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) oltre al colombiano Sergio Higuita (EF Education First), quarto al mondiale Under 23 e vincitore di una tappa alla Vuelta 2019 e l’olandese Bauke Mollema (Trek Segafredo).
Anche le gare femminile proporrà un cast di partecipanti di notevole spessore; al via ci sarà   infatti le medaglia di bronzo ai recenti campionati del mondo su strada, Amanda Spratt oltre alla vincitrice uscente Rasa Leleivyte (prima al Giro dell’Emilia Unipol Banca lo scorso anno) e alla campionessa italiana ed ex campionessa d’Europa, Marta Bastianelli.
Una curiosità: oltre a Rasa Leleivyte, al 6° Giro dell’Emilia Unipol Banca parteciperanno tutte le vincitrici delle edizioni precedenti: Rossella Ratto (2014), Elisa Longo Borghini (2015 e 2016) e Tatiana Guderzo (2017).

La gara sarà trasmessa in diretta TV da Rai Sport, Eurosport, TV2 Danimarca e L’Equipe TV Francia a partire dalle ore 15,00, orario in cui inizieranno anche le trasmissioni in streaming sulle piattaforme della PMG Sport, FloBikes e GNC.
Sul sito internet del GS Emilia (www.gsemilia.it) sarà possibile seguire la diretta testuale della gara.

I PERCORSI
Anche quest’anno, il prossimo 5 ottobre, il percorso dell’edizione numero 102 della gara vinta lo scorso anno da Alessandro De Marchi, andrà a toccare alcune tra le zone più belle e suggestive dell’Emilia, un tracciato che in parte è stato ripreso lo scorso anno anche dalla seconda tappa dell’ultimo Giro d’Italia che da bologna portava a Fucecchio.
Complessivamente il percorso del “Giro dell’Emilia – Granarolo” 102 comprende circa 40 km di salita, con un dislivello di 1800 metri.
Tutte le operazioni preliminari che culmineranno con la firma del foglio di partenza di terranno nel perimetro del complesso di Bologna Fiere, che da qualche stagione a questa parte è particolarmente vicina a questo importante appuntamento.
Dopo la partenza ufficiosa (ore 11,05) un tratto di trasferimento porterà i corridori nella città di Bologna per giungere al “km 0” antistante la “Casa della Conoscenza” nel centro di Casalecchio di Reno.
Il tracciato non presenta novità rispetto allo scorso anno, dopo il via ufficiale gli atleti
Attraverseranno Zola Predosa per disputare il primo “Traguardo Volante” della giornata davanti alla Felsineo per l’assegnazione del “Trofeo Franco Raimondi”.
Si prosegue verso la località Gessi per il secondo T.V. “Nuovo Parco dei Ciliegi”.
Subito dopo inizieranno le difficoltà altimetriche, vale a dire la salita di Mongardino valida come primo G.P.M. (352 slm) per poi raggiungere di Castiglione dei Pepoli, località particolarmente vicina al Giro dell’Emilia Granarolo per poi proseguire verso il Gran Premio della Montagna del Passo dello Zanchetto a 896 metri di altitudine.
Dopo Vergato si percorre un lungo tratto della stessa statale, passando Marzabotto, e si attraversa Sasso Marconi, per poi affrontare il terzo GPM di giornata, il duro strappo delle “Ganzole” (320 s.l.m) di km 2,3 con pendenze medie del 12%
Dopo lo scollinamento si passerà dallo stabilimento “Segafredo” per poi raggiungere, da Rastignano, la città di Bologna.
Il finale è noto e non ha certo bisogno di presentazioni, le cinque ascese al San Luca, teatro anche della prima tappa del Giro d’Italia 2019, ci regaleranno ancora una volta una giornata indimenticabile.

La sesta edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite si svolge principalmente sulle strade della provincia di Bologna, con un breve tratto nel territorio della provincia di Ferrara. Come avvenuto nelle quattro edizioni disputate fino ad ora, la partenza (ore 11,50) è da Bologna in Piazza della Costituzione, nell’area antistante al polo fieristico “Bologna Fiere” ed alla sede principale di “Unipol Banca”. Il percorso si sviluppa quasi completamente in pianura, tranne l’ultimo tratto nel quale affronta la salita del “Colle della Guardia”, meglio conosciuto come “S. Luca.” Che poche ore dopo darà affrontato per ben cinque volte dalla gara maschile.
Dopo la partenza, lasciata la città di Bologna, la corsa transita davanti allo stabilimento “Granarolo” per poi raggiungere la cittadina di Altedo.
Si attraversano quindi i paesi di San Pietro in Casale e Pieve di Cento. Si tocca Cento, sconfinando in provincia di Ferrara e si rientra in provincia di Bologna in direzione di San Matteo della Decima, dove si percorrono 2 giri di un circuito locale di km 6,3. La corsa prosegue in direzione di San Giovanni in Persiceto per poi dirigersi verso il caseificio Agricola Caretti dov’è posto il secondo TV. Da qui il gruppo tornerà in direzione di Bologna e attraverso Borgo Panigale, via Togliatti, viale Vicini, porta Saragozza ci si immette nello stesso percorso della gara maschile dei professionisti. Il passaggio sotto l’arco del Meloncello è l’inizio della salita verso S. Luca di km 2,100, con pendenza media del 10%, massima del 18% che incoronerà la regina del Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite 2019.

Qui la start list

Commenta per primo l'articolo Giro dell’Emilia start list e dettagli

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.