Finale spettacolo nella tappa per Scarponi

I SALI E SCENDI DELLA MEMORIA
Tappa marchigiana caratterizzata dai classifici muri di questo territorio, uno su tutti si è fatto sentire nelle gambe, nella mente e nel cuore dei corridori: quello di Filottrano, la città del grande Michele Scarponi.
Questa è stata anche la tappa dell’amore per il ciclismo di Gino Bartali e della “Lega del Filo d’oro” che vede proprio ad Osimo la storica sede da oltre 50 anni.

LA FUGA
Una tappa che secondo molti poteva essere lasciata alla fuga e così anche oggi Savio ed Ellena dell’Androni hanno mandato avanti qualcuno dei loro, Fausto Masnada che è rimasto davanti con Sanchez (Astana)e De Marchi (BMC), con loro ci sono stati per un bel Po di chilometri Turrin e Maestri che sono stati ripresi dal gruppo quando mancavano meno di 20km.
Un gruppo dietro che ha controllato la fuga ma non senza difficoltà visti i continui saliscendi di giornata con alcuni tratti veramente difficili, un gruppo che è via via andato perdendo pezzi fino a rimanere composto da una quarantina di elementi prima di entrare nel centro storico di Osimo con i suoi muri con tratti fino al 16%di pendenza.

IL FINALE
Masnada si arrende ai meno 5 appena fuori dalle mura di Osimo e poco dopo anche gli ultimi due uomini della fuga, Stybar sullo strappo di Via del Borgo sul pavé e Wellens si butta su alla sua ruota, Yates mette davanti un suo compagno di squadra cercando di neutralizzare i circa 10″ secondi che l’accoppiata da classiche ha preso sul gruppo, ai meno 1500 Yates si lancia ha da solo e su riporta sui battistrada, subito è Pozzovivo ad andare a chiudere ma non riesce dunque è Dumoulin a provare a riportarsi sulla maglia Rosa che punta ovviamente alla vittoria anche per gli abbuoni.
Negli ultimi 500m Yates controlla Dumoulin da solo a inseguire poi Formolo, questi i primi tre a pochi secondi si distacco tra loro poi Genienz a 8″ con Pozzovivo e Pinot, Aru e Carapaz a 22″, Lopez a 30″, Froome a 40″.
Tom Dumoulin insegue 47″, Pinot 1’04″, Pozzovivo  1’18” Carapaz 1’56”, Aru a 3’10″, Froome a 3’20″.
Seguirà aggiornamento classifica generale.

Emanuele Barra
Foto Muzzi

Commenta per primo l'articolo Finale spettacolo nella tappa per Scarponi

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019