Evenepoel controcorrente:”Io non corro per soldi”

La nuova stagione sta per iniziare e i fari su tutti puntati su Remco Evenepoel che, al primo anno da professionista, ha già mostrato numeri da urlo.

Il ciclista belga ha vinto – tra gli altri – una tappa al Giro del Belgio, una tappa dell’Adriatica Ionica Race, la Classica di San Sebastián e la medaglia d’argento alla prova a cronometro ai Mondiali (nella categoria, appunto, dei professionisti).

Il classe 2000 è stato insignito del titolo di miglior sportivo belga dell’anno (insieme alla ginnasta Nina Derwael) e ha spiegato che nel corso della sua giovane carriera ha già rifiutato una proposta importantissima di 1 milione di euro.

” I soldi non sono il motivo per cui uno sceglie di fare sport. Mi piace quello che faccio e ho cominciato la mia carriera professionistica senza fare specifiche richieste salariali. Anzi, avrei voluto correre il mio primo anno gratuitamente. Quando uno comincia ad avere risultati le discussioni sullo stipendio e sui primi arrivano spontaneamente. I soldi non erano la mia priorità nel diventare professionista. Altrimenti avrei accettato una proposta da 1 milione di euro. [Remco Evenepoel a Het Nieuwsblad]”.

Foto Sirotti per Ciclismo Oggi
FONTE eurosport

Commenta per primo l'articolo Evenepoel controcorrente:”Io non corro per soldi”

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.