Ecco l’Almanacco 2022, torna la Bibbia del pedale

Lo sloveno Tadej Pogacar e il colombiano Egan Bernal vincenti sulle strade del Tour de France e del Giro d’Italia.
Sono le foto che riassumono la stagione 2021 scelte per la copertina della 31/a edizione dell’Almanacco del ciclismo, l’annuario più apprezzato dedicato alle due ruote. Il volume, in libreria, è firmato per il 18/o anno da Davide Cassani, ex ct della Nazionale azzurra, e per il 3/o da Beppe Conti, firma del ciclismo.
Considerato da sempre una ‘Bibbia del pedale’ perla completezza dei contenuti, l’Almanacco in 416 pagine offre tutto quello che un appassionato di ciclismo può chiedere: i risultati 2021 di ogni gara, specialità, categoria; oltre tremila schede con la carriera di professionisti, dilettanti, donne e juniores; il calendario delle gare 2022; la presentazione di tutti i gruppi sportivi 2022, dai Pro Tour ai dilettanti, alle donne; gli albi d’oro dai professioni agli allievi di tutte le corse su strada, pista, ciclocross e mountain bike; i record e le Pagine azzurre con tutti i successi delle Nazionali nel 2021.
L’almanacco, edito da Gianni Marchesini Edizioni, è l’unico prodotto del genere in Italia si avvale del coordinamento di Roberto Ronchi e della collaborazione di Danilo Viganò, Gian Luca Giardini e Bruno Sueri.