Delfinato: De Gendt una macchina da guerra, terzo Ulissi. Nibali jr protagonista della fuga

Arriva la fuga nella prima tappa del Critérium du Dauphiné dopo più di 160km in avanscoperta. Sette i corridori protagonisti
Romain Sicard (Direct Énergie), il nostro Antonio Nibali (Bahrain Merida), Silvio Herklotz (Bora-Hansgrohe),
Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Delio Fernández e Ángel Madrazo(Delko Marseille Provence KTM) e
Axel Domont (AG2R La Mondiale).

Attorno ai meno 25 De Gendt prova l’allungo con Domont e riescono a guadagnare sui compagni di fuga, ai meno 10 il belga scatenato va in solitaria e vince, ripresi intanto gli altri fuggitivi con un bravo
Diego Ulissi che riesce a centrare il terzo gradino del podio, ora De Gendt è il leader della generale con 1’01” sui migliori grazie ai 57″ di vantaggio e ai 4 di abbuono.

Emanuele Barra

Foto Facebook Critérium du Dauphiné

Commenta per primo l'articolo Delfinato: De Gendt una macchina da guerra, terzo Ulissi. Nibali jr protagonista della fuga

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.