Campionati Italiani: ecco la clamorosa decisione della federazione

Un paio di giorni fa tutti i ciclisti professionisti italiani hanno ricevuto una lettera da parte della Federazione Ciclistica Internazionale in seguito ad una decisione  presa dal consiglio Federale in merito ai campionati italiani di ciclismo che si correranno nel canavese nel weekend dal 22 al 24 marzo con la prova in linea uomini in programma domenica con partenza da Asti e arrivo ad Ivrea.

LA LETTERA

“Avvicinandosi la data del Campionato Italiano Strada Professionisti, con la presente desideriamo ricordare a tutti gli atleti professionisti italiani che in consiglio Federale, nella sua riunione del 21 dicembre 2016, ha approvato la modifica proposta al regolamento di partecipazione ai Campionati Italiani di Ciclismo 2017 per “prevedere la partecipazione obbligatoria, salvo giustificati motivi, al Campionato Italiano su strada professionisti al fine dello svolgimento di attività con squadre Nazionali”.

Questo significa che tutti i corridori che decideranno di non prendere il via ai campionati italiani saranno automaticamente estromessi dalla nazionale e quindi non potranno essere convocati dal CT Davide Cassani per indossare la divisa azzurra.

Una decisione che può far discutere ma che in realtà è già presente in numerosi altri paesi, lo scopo di questa delibera della Lega Ciclismo Professionistico è sicuramente quella di tutelare gli organizzatori e gli sponsor e garantire loro la partecipazione dei più importanti nomi del ciclismo nazionale a quella che dovrebbe essere la più importante competizione nazionale.

Emanuele Barra

1 Commento per "Campionati Italiani: ecco la clamorosa decisione della federazione"

  1. fiorenzo tonelli | 7 Giugno 2017 at 18:01 | Rispondi

    sono dei professionisti mettere il vincolo alla partecipazione è una forzatura.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.