Arriva la fuga al Giro, Nibali prova a fare selezione in discesa

Giornata caratterizzata da una fuga su e giù per i colli toscani con una ventina di uomini fra questi Roland, Cataldo, Landa, Kangert, Monfort, Visconti e Amador.

Landa assieme con Fraile guadagnano su tutti e restano a lungo davanti ma poi nell’ultima parte di gara sono costretti a rialzarsi con Landa che viene ripreso dal gruppo maglia rosa e Fraile che lotta per la maglia azzurra e si porta davanti con Rolland ai meno 25 e all’ultimo Gpm, Rui Costa in discesa riesce a riportarsi sui due mentre dietro gli ultimi sei fuggitivi che continuano ad avere un discreto margine sul gruppo dei migliori. Proprio in questo gruppetto con Kangert e Cataldo l’Astana è l’unica squadra con due corridori, Kangert all’ultimo chilometro rientrerà sui tre davanti, nel finale anche il gruppetto con Visconti rientra ma nulla da fare, non arriva la prima vittoria azzurra ma vince Omar Fraile.

Per quanto riguarda gli uomini di classifica ai meno 30 Pellizzotti alza il ritmo e ai meno 25 è lo stesso Vincenzo Nibali che attacca e si porta via tutti i migliori con solamente Pinot e Quintana che possono godere di un compagno di squadra a testa, prima dell’ultimo Gpm Pinot prova l’attacco e guadagna qualcosa su tutti gli uomini di classifica. In discesa come prevedibile Vincenzo Nibali a tutta nella prima parte. Il gruppo arriva a 1’37, dunque Kangert qualcosa ha guadagnato.

 

Commenta per primo l'articolo Arriva la fuga al Giro, Nibali prova a fare selezione in discesa

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.