Al via la fiera del ciclismo: anche Aru al taglio del nastro

Con il campione Fabio Aru inaugura il CosmoBike Show: “Fiera di business e laboratorio”

“Con CosmoBike Show Verona è sempre più luogo di business e laboratorio nazionale per tutti i temi che riguardano lo sviluppo della ciclabilità, dalla mobilità urbana al turismo. Due asset fondamentali anche per lo sviluppo della manifattura di un settore, quello della bike economy, che in Europa muove 200 miliardi di euro». Lo ha detto oggi a Verona, all’apertura del CosmoBike Show (15-18 settembre) il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese.

All’inaugurazione della terza edizione della rassegna scaligera dedicata alla bicicletta che coinvolge oltre 350 aziende provenienti da 25 nazioni (60mila i visitatori attesi) erano presenti anche Federico Sboarina, sindaco di Verona, Ferdinando Pastore, dirigente Ufficio Tecnologia industriale, Energia ed Ambiente di ICE, Pino Caldana, vicepresidente della Provincia di Verona, Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, e Luca Zaia, presidente della Regione Veneto accompagnato dagli assessori regionali Elisa De Berti e Federico Caner, Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere e Paolo Coin, project manager di CosmoBike Show. Per il taglio del nastro, anche il campione italiano di ciclismo su strada e ‘cavaliere dei Quattro Mori’, Fabio Aru, di ritorno dalla Vuelta di Spagna.

Commenta per primo l'articolo Al via la fiera del ciclismo: anche Aru al taglio del nastro

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.