Presentato il Giro di Sicilia

FOTO SIROTTI - ARCHIVIO CICLISMO OGGI

“Con il Giro di Sicilia e il Giro d’Italia la prossima primavera sarà la stagione del grande ciclismo per la nostra Isola.

Dopo la strepitosa vittoria di un siciliano, Nibali, e il successo di pubblico riscontrato l’anno scorso, siamo pronti per questa nuova edizione della competizione”.

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci presentate stamane a Catania, nella sede della Regione Siciliana le quattro tappe de Il Giro di Sicilia Eolo 2022 alla presenza dell’assessore regionale al Turismo e allo Sport Manlio Messina e del Ceo di Rcs Sport Paolo Bellino.
All’incontro hanno preso parte i rappresentanti dei comuni di Milazzo, Palma di Montechiaro, Realmonte, Caltanissetta, Piazza Armerina, Ragalna, Linguaglossa. “Con grande determinazione – ha aggiunto Musumeci – il governo regionale ha voluto riportare in vita questa antica corsa, antesignana di quella nazionale, e i risultati oggi sono sotto gli occhi di tutti: partecipazione, qualità degli atleti, ritorno di immagine, promozione turistica.
Eventi sportivi come questo, infatti, sono una chiave per fare apprezzare la nostra regione in tutto il mondo, dare slancio all’economia regionale e a quella di decine di Comuni nei cui territori passerà la carovana del Giro, attrarre anche nuovi flussi turistici”.
“Il governo Musumeci – ha affermato Messina – continua a credere con convinzione in questo grande evento sportivo che, dopo la sosta dovuta alla pandemia, lo scorso autunno aveva già riportato i campioni del ciclismo sulle strade siciliane.
Bellino ha detto: “Il connubio con la Regione Siciliana è ormai consolidato da qualche anno. Insieme abbiamo voluto riportare sull’Isola non solo il Giro di Sicilia ma anche il Giro d’Italia, che quest’anno vedrà la regione protagonista con le prime due tappe italiane dopo la grande partenza dall’Ungheria”.